AECO_Posizione_Fotoelettrici - page 2

82
TYPE OF SENSING
RIFLESSIONE DIRETTA (TIPO P)
In questo tipo di funzionamento l’emettitore del
fascio luminoso ed il ricevitore sono vicini e
contenuti nello stesso corpo meccanico. La ri-
levazione è ottenuta dalla riflessione del raggio
emesso sull’oggetto da rilevare. Nell’impiego di
queste fotocellule è importante valutare il colore
e la superficie dell’oggetto. Con superfici opache
la distanza di rilevazione è influenzata dal co-
lore dell’oggetto, a colori chiari corrisponderan-
no distanze maggiori e viceversa. In caso di
corpi lucidi prevarrà l’effetto superficie piutto-
sto che il colore. La distanza di rilevamento nei
dati tecnici è rapportata alla carta bianca non
lucida.
RIFLESSIONE CON CATARIFRANGENTE (TIPO R)
Anche in questo tipo di funzionamento l’emetti-
tore del fascio luminoso ed il ricevitore sono vi-
cini e contenuti nello stesso corpo meccanico. La
riflessione del raggio emesso è attuata da uno
o più catarifrangenti e la rilevazione dell’og-
getto è ottenuta quando questo interrompe il
raggio suddetto. Queste fotocellule permettono
distanze elevate di rilevazione in quanto il fa-
scio luminoso emesso viene riflesso quasi per
intero verso il ricevitore.
RIFLESSIONE POLARIZZATA CON
CATARIFRANGENTE (TIPO AR)
Simili al tipo R, queste fotocellule con led emet-
titore a luce rossa utilizzano un dispositivo
antiriflesso il cui funzionamento si basa su di
un fascio luminoso polarizzato che offre il
vantaggio di poter effettuare un rilevamento
sicuro anche in presenza di oggetti con superficie molto riflettente quali metallo, vetro o
plastica senza subire l’influenza di riflessioni anomale.
SBARRAMENTO EMETTITORE + RICEVITORE (TIPO B)
In questo tipo di funzionamento l’emettitore del fascio luminoso ed il ricevitore sono
contrapposti e contenuti in due differenti corpi meccanici. La rilevazione è ottenuta
dall’interruzione del raggio emesso dovuta al passaggio dell’oggetto da rilevare. Tali foto-
cellule sono utilizzate per grandi distanze e dove l’impiego comporta un’elevata sicurezza
di funzionamento in quanto non esistono cause di dispersione del segnale tra emettitore e
ricevitore.
Nei modelli M18 è disponibile un otturatore con aperture di diverso diametro da avvitare
sull’ottica di entrambe le fotocellule. Tale accessorio consente di rilevare oggetti di piccole
dimensioni in sbarramenti di precisione. (Pag. 86)
DIRECT REFLECTION (P TYPE)
In this type of function the emitter of the infra-
red light and the receiver are close together.
The sensing is obtained by the reflection of the
rays from the object. In the use of these photo-
cells it is important to bear in mind the colour
and the type of surface of the object. With
opaque surfaces the sensing distance is affected
by the colour of the object, light colours corre-
spond to the maximum distances and vice
versa. In the case of shiny objects the effect of
the surface is more important than the colour.
The sensing distance in the technical data is
related to matt white paper.
REFLECTION WITH REFLECTOR (R TYPE)
This type also has the emitter and receiver
close together.
The reflection of the light emitted is obtained by
using one or more reflectors and the sensing
of the object occurs when these rays are inter-
rupted. These photocells allow longer sensing
distances as the rays emitted are almost totally
reflected towards the receiver.
REFLECTION WITH REFLECTOR - POLARIZED
LIGHT (AR TYPE)
Similar to the R type, these photocells use an
antireflex device, the use of such a device,
which bases its functioning on a polarized band
of light, offers considerable advantages and
secure readings even when the object to be
sensed has a very shiny surface. They are not in the technical data afected by random
reflections.
THRU BEAM EMITTER-RECEIVER (B TYPE)
In this type of function the emitter and receiver of infra-red light face each other.
Sensing is achieved when this barrier of light is interrupted, they have a high reception as
there is no dispersion between emitter and receiver.
These photocells are therefore used for large distances where a high security of
functioning is required.
M18 types are supplyable with shutter of various diameters to be screwed on to optic
part of both photoelectric sensors. This accessory permits detection of small objects in pre-
cision detecting applications. (Page 86)
SENSORI FOTOELETTRICI SERIE FT
PHOTOELECTRIC SENSORS FT SERIES
PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO
I sensori fotoelettrici o fotocellule sono disposi-
tivi elettronici che utilizzano i principi dell’emis-
sione luminosa combinata con l’elettronica e
sono composti da una sorgente luminosa o
emettitore il cui raggio viene rilevato da un
ricevitore. La variazione del segnale luminoso,
che si ottiene interrompendo questo raggio,
viene trasformata in un segnale elettrico rileva-
to ed utilizzato da un apposito circuito elettroni-
co. Il tipo di luce utilizzato è infrarosso o rosso
e sfruttando le particolarità di trasmissione e
propagazione della luce si possono realizzare
diverse tipologie di sensori con diversi sistemi
di rilevamento.
Le fotocellule AECO sono proposte nelle serie
FT18 ed FTQSP nelle versioni a riflessione di-
retta, con catarifrangente, con catarifrangente
ed emissione di luce polarizzata, a sbarramento emettitore + ricevitore.
Per la loro versatilità inerente le molteplici funzioni standard e anche programmabili,
semplificano lo stoccaggio a magazzino per il grossista e rendono facile all’installatore
l’intercambiabilità con modelli di altre marche esaurendo le problematiche insorgenti sul
campo. Vengono utilizzate nel settore dell’automazione per controllo di presenza e conteg-
gio di oggetti, controlli di posizionamento, ecc. e sono compatibili con le più comuni logiche
programmabili.
WORKING PRINCIPLE
These electronic devices, photoelectric sensors
or photocells, use the light emission principle
combined with the electronic and are made up
of an emitter or luminous source, the light rays
of which are detected by a receiver.
The variation in luminous signal, obtained when
interrupting this ray, is converted into an elec-
trical signal and is measured and used by an
electrical circuit.
The light used is either infrared or red. By
making use of this light various type of photo-
electric sensors can be made.
The AECO photoelectric sensors available the
FT18 and FTQSP series in direct reflection, with
reflector with polarized light and emitter-re-
ceiver versions. Due to their flexibility regarding
the various standard programmable versions
these products offer the possibility of stocking reduction and are easily interchangeable
with most of the units available on the market. They are used in the field of automation to
check for the presence, counting, position control, etc., and they are compatible with most
logic programmers.
SISTEMI DI RILEVAMENTO
Riflessione diretta (Tipo P)
Direct reflection (P type)
Riflessione con catarifrangente (Tipo R)
Reflection with reflector (R type)
Riflessione polarizzata con catarifrangente (Tipo AR)
Polarized reflection with reflector polarized (AR type)
Sbarram. emettitore + ricevitore (Tipo B)
Thru beam emitter + receiver (B type)
1 3,4,5,6,7,8,9,10,11,12,...18
Powered by FlippingBook