AECO_Posizione_Fotoelettrici - page 3

83
SENSORI FOTOELETTRICI SERIE FT
PHOTOELECTRIC SENSORS FT SERIES
SERIE FT18SP - FT18SM
Costruzione cilindrica M18x1 con custodia e ghiere di fissaggio in materiale plastico o otto-
ne nichelato. Modelli con alimentazione da 10 ÷ 30Vcc programmabili NPN o PNP con usci-
ta statica NO+NC, led giallo per indicazione di stato, regolazione della sensibilità standard.
Tutti i modelli sono disponibili con ottica diritta oppure a 90° con uscita a
cavo oppure con attacco H per connettore M12.
SERIE FT18EL - FT18
Costruzione cilindrica M18x1 con custodia e ghiere di fissaggio in materiale
plastico. Modelli con alimentazione da 10 ÷ 30Vcc con caratteristiche
similari alla serie FT18SM e modelli da 20 ÷ 250Vca con possibilità di
programmazione dell’impulso buio o luce e regolazione della sensibilità
standard. Tutti i modelli sono disponibili con ottica diritta oppure a 90° con
uscita a cavo oppure con attacco H per connettore M12.
SERIE FTQSP
Costruzione compatta in contenitore plastico, dimensioni 50x50x18mm.
Modelli con alimentazione da 10 ÷ 30Vcc programmabili NPN o PNP con
uscita statica NO+NC. Modelli con alimentazione da 12 ÷ 250 Vcc/ca
(multitensione) con uscita a relè in scambio, programmabile tramite com-
mutatore con relè in posizione ON oppure OFF. Tutti i modelli sono forniti di
led giallo per indicazione si stato, led verde per indicazione di stabilità e
trimmer per la regolazione della sensibilità. La serie FTQSP è disponibile
con uscita cavo oppure con attacco H per connettore M12 che è provvisto
di dispositivo mobile per cambiare la direzione del connettore di uscita.
Tutti i modelli in corrente continua ad uscita statica possono essere abbi-
nati agli alimentatori AECO normali o temporizzati delle serie ALNC-ALTP ed
ai controlli di rotazione CRTP.
CONSIGLI PER IL MONTAGGIO
• I sensori fotoelettrici AECO sono normalmente immuni alla luce ambiente, occorre
comunque fare attenzione all’intensità di luce ambiente parassita.
• In ambienti fortemente perturbati per condizioni atmosferiche o ambientali (polvere, olio
ecc.) si consiglia di utilizzare fotocellule a sbarramento con proiettore e ricevitore separa-
ti.
• Nell’utilizzo di fotocellule con catarifrangente standard fare attenzione a non usare gli stessi
ad una distanza molto ravvicinata, potrebbero generare funzionamenti anomali.
• Assicurarsi che la fotocellula abbia un buon fissaggio meccanico per evitare eventuali
disassamenti del raggio o deviazioni dello stesso dovuto ad eventuali vibrazioni.
• Porre particolare attenzione nella stesura dei cavi di collegamento delle fotocellule, tenen-
doli opportunamente separati dai cavi di alimentazione di motori, teleruttori, ecc...
ESECUZIONI DISPONIBILI
FT18SP - FT18SM SERIES
Cylindrical construction M18x1 with housing and fixing nuts in plastic material or nickelled
brass. Types available in 10 ÷ 30Vdc NPN or PNP programmable and NO+NC static output,
yellow led operation indicator, sensitivity adjustment incorporated. All types are available ei-
ther with axial beam or 90° beam, cable exit or H plug for M12 connector.
FT18EL - FT18 SERIES
Cylindrical construction M18x1 with housing and fixing nuts in plastic ma-
terial. These are supplied in 10 ÷ 30Vdc with characteristics similar to the
FT18SM series and are also available with supply voltage of 20 ÷ 250Vac
with the possibility of programming NO or NC outputs.
All models are available with straight or 90 degree angle beam and cable
or H plug for M12 connector output.
FTQSP SERIES
Compact size in plastic housing, dimensions 50x50x18mm. Types avail-
able with supply voltage of 10 ÷ 30Vdc NPN or PNP programmable with
NO+NC static output. Types available with supply voltage of 12 ÷ 250
Vdc/ac (multivoltage) with relay output, programmable by means of a
switch for the selection of the relay ON or OFF. All versions are supplied
with yellow led-operation indicator and green led-stability indicator and
trimmer for the sensitivity adjustment. The FTQSP series ia available with
cable exit or moving H plug for M12 connector to select the direction of
the connector exit.
All the types in direct current with static output can be connected to
normal or delayed power supplies of the ALNC-ALTP types and also to the
CRTP rotation control.
SUGGESTIONS FOR MOUNTING
• AECO photoelectric sensors are immune to ambient light, attention should however be
given to other light sources.
• In disturbed areas or areas that contain materials such as oil, powder etc., it is recom-
mended that the barrier type separating emitter and receiver is used.
• In the use of photocells with standard reflector ensure that they are not too close together,
abnormal functioning could result.
• Ensure the photocell is mechanically well fixed in order to avoid movement of the beam
due to vibration.
• Attention should be given to the fixing of the connection wires keeping them separated
from cables supplying motors, contactors, etc...
TYPES AVAILABLE
FT18SM
FT18SP-FT18EL - FT18
FTQSP
DISTANZA DI RILEVAMENTO (Sn)
È lo spazio entro cui è possibile rilevare un oggetto, nelle fotocellule a riflessione diretta è
la distanza massima tra fotocellula ed oggetto, nelle fotocellule con catarifrangente o
a sbarramento è la massima distanza tra fotocellula e catarifrangente o tra emettitore e
ricevitore. (Disegno a destra)
IMPULSO BUIO / IMPULSO LUCE -
STATO DI USCITA
Per le fotocellule AECO viene
utilizzata per la definizione dello
stato di uscita a riposo la termino-
logia uguale ai sensori induttivi e
capacitivi:
N.O. = normalmente aperto - N.C. = normalmente chiuso.
Ciò significa che lo stato del sensore a riposo viene considerato in assenza di materiale
nella sua area sensibile. Nel caso della fotocellula viene utilizzata spesso la terminologia im-
pulso buio o luce. In questo caso considerare per i modelli a riflessione diretta N.O. = im-
pulso luce ed N.C. = impulso buio. Per i restanti modelli con catarifrangente o a sbarra-
mento N.O. = impulso buio ed N.C. = impulso luce.
TIPO DI LUCE EMESSA
Nelle fotocellule il segnale luminoso, attraverso un sistema ottico, viene inviato in direzione
del riflettore, dell’oggetto da rilevare o al ricevitore. L’emissione di luce di tutti i modelli
AECO è allo stato solido con Led e può essere rossa o infrarossa. Presenta il vantaggio di
essere facilmente modulata e di avere una vita praticamente illimitata.
RITARDO ALLA DISPONIBILITÀ
È il tempo che intercorre dall’istante in cui la fotocellula viene alimentata all’istante in cui
le uscite vengono attivate. Consente di eliminare false commutazioni all’accensione del
dispositivo.
FREQUENZA DI LAVORO
La frequenza massima di commutazione ON/OFF che la fotocellula è in grado di eseguire
al secondo. I valori massimi di ogni apparecchiatura sono riportati nelle caratteristiche
tecniche.
DESCRIZIONE TERMINOLOGIA TECNICA
SENSING DISTANCE (Sn)
It is the space in which it is possible to sense an object. In the case of direct reflection types
it is the maximum distance between the photocell and the object, in the case of reflector or
barrier types it is the distance between unit and the reflector or between units.
(See drawing)
LIGHT ON / DARK ON TYPES OF
OUTPUT
For the AECO photocell the same
terminology as inductive and
capacitive sensors is used:
N.O. = normally open,
N.C. = normally closed.
This refers to the state of the unit in the absence of product to be sensed. In the case of
photocells light on / dark on is used. In the case of the direct reflection types N.O. is light
on and N.C. is dark on. For the other types, N.O. is dark on and N.C. is light on.
TYPE OF LIGHT EMITTED
In photocells the light signal is directed via an optical system to the object to be sensed. All
the light emitted by AECO photocells is solid state and can be red or infrared. It is easily
modulated and has an unlimited life.
POWER ON DELAY
This is the time lapse between providing a power supply and the activation of the output
and is to avoid unwanted switching when the unit is powered.
SWITCHING FREQUENCY
The maximum ON /OFF frequency that the photocell can carry out per second. The maxi-
mum values of every unit can be found in the technical characteristics.
DESCRIPTION OF TECHNICAL TERMINOLOGY
1,2 4,5,6,7,8,9,10,11,12,13,...18
Powered by FlippingBook